STORIA DI FAENZA. Dalla preistoria all'anno Duemila

Prezzi ridotti! STORIA DI FAENZA. Dalla preistoria all'anno Duemila Ingrandisci

STORIA DI FAENZA. Dalla preistoria all'anno Duemila

ISBN :9788865417867

Gabriele Albonetti (a cura di)

Testi diSerena Bonato ● Angelo Alberti ● Mattia Randi Nicola Oriani ● Pier Angelo LazzariChiara Cenni ● Alberto FuschiniIn principio furono probabilmente acquitrini e paludi, foreste e selve, zanzare e malaria, e i primi abitanti di queste lande scelsero di stare un po’ più in alto, sui terrazzamenti pedemontani, come il colle di...

14,37 €

-15%

16,90 € IVA incl.

Social

Dettagli

Testi di
Serena Bonato ● Angelo Alberti ● Mattia Randi
Nicola Oriani ● Pier Angelo Lazzari
Chiara Cenni ● Alberto Fuschini
In principio furono probabilmente acquitrini e paludi, foreste e selve, zanzare e malaria, e i primi abitanti di queste lande scelsero di stare un po’ più in alto, sui terrazzamenti pedemontani, come il colle di Persolino. Chi erano? Villanoviani, Umbri, Sabini, Etruschi? Forse tutti questi, sovrapponendosi lungo i millenni e i secoli alla confluenza del Marzeno con il Lamone. Furono i Faventini a precedere la fondazione della città romana e a darvi il nome? O viceversa? La Faventia romana nacque contestualmente alla via Emilia o molto dopo? Dopo la crisi della Ravenna imperiale, dalla cui vicinanza aveva tratto fortuna e ricchezza, quale fu il suo destino durante la guerra gotica e quante volte la conquistarono i Longobardi? Domande alle quali questo libro cerca di dare una risposta. Poi venne il Medioevo, con la nascita del Comune e in seguito della Signoria dei Manfredi, con le lotte, gli odi e gli amori, i santi e gli avventurieri, ma anche la miseria del popolo e la peste che più volte si è abbattuta sulla città e sul contado, mietendo migliaia di vittime. Guicciardini e Machiavelli sono qui, per un breve periodo, nel ’500, poi arriva il potere papale, ma anche la Riforma protestante, della quale Faenza sarà uno dei centri italiani più importanti, pagandone il prezzo in vite umane e umiliazioni durante l’Inquisizione. Nei secoli successivi si forma la struttura urbana della città moderna, con le eccellenze del neoclassicismo, ma anche le arretratezze croniche dell’economia e della società. Dalla venuta di Napoleone fino al Risorgimento, dall’unità italiana fino alle due guerre mondiali e al fascismo, dalla ricostruzione ai giorni nostri, si dipana infine questa nostra storia come un fiume carsico, alla ricerca di un senso nelle vite dei nostri avi e quindi anche nella nostra, in questo tempo ora così poco sicuro che la storia gli sia davvero maestra.

I clienti che hanno acquistato questo prodotto hanno comprato anche:

30 altri prodotti della stessa collana: