Il ragazzo con la camicia bianca.

Prezzi ridotti! Il ragazzo con la camicia bianca. Ingrandisci

Il ragazzo con la camicia bianca.

ISBN :9791259782687

Beppe (Giuseppe) Sangiorgi

Questa è la storia della vita di Sandrina e Angelo (Angiulì), il ragazzo dalla camicia bianca. Il racconto della loro vita, che si snoda da singoli e da sposi nel corso del ’900, è stato ricostruito attraverso i ricordi del nipote, Marco Mancinella. Ne è uscito lo spaccato di un mondo ricco di umanità, d’ironia, di slanci amorosi e tradimenti, di...

12,35 €

-5%

13,00 € IVA incl.

Social

Dettagli

Questa è la storia della vita di Sandrina e Angelo (Angiulì), il ragazzo dalla camicia bianca. Il racconto della loro vita, che si snoda da singoli e da sposi nel corso del ’900, è stato ricostruito attraverso i ricordi del nipote, Marco Mancinella. Ne è uscito lo spaccato di un mondo ricco di umanità, d’ironia, di slanci amorosi e tradimenti, di tenerezze e ripicche.
Teatro e palcoscenico dei fatti è la campagna romagnola, dove religiosità e superstizione si fondevano in un unico rito, nel quale amori e abitudini costituivano il substrato per il dispiegarsi di storie felici e tragiche, divertenti e commoventi. A volte anche epiche, come l’attesa per ben otto anni da parte di Sandrina, novella Penelope, del ritorno dalla guerra del suo Ulisse.
Le vicende di Sandrina e Angiulì, provenienti da famiglie contadine, offrono lo spunto per ricostruire un patrimonio culturale di antichi detti ed espressioni verbali che riflettono la mentalità e i modi di vita degli abitanti della campagna romagnola, una civiltà sopravvissuta fino all’ultimo dopoguerra. Per conservare l’originalità e la sapidità del dialetto, che si perdono nella traduzione in italiano, le espressioni verbali più significative sono proposte nella parlata di Casola Valsenio (con traduzione a piè di pagina), dove è ambientata la storia.
I personaggi sono vissuti realmente ma, per costruzione letteraria, di essi sono riportati solo i nomi e i soprannomi, così da offrire al lettore il gusto del romanzo. Ambiente, vicende e dialoghi vengono proposti nella loro realtà, a volte anche cruda, per ricordare il paesaggio fisico e umano di un’epoca, pur vicina, che si è sfilacciata nel gorgo della modernità.

30 altri prodotti della stessa collana: