Qualcuno è stato fascista

Ingrandisci

Qualcuno è stato fascista

ISBN :9788865418260

Qualcuno è stato fascista è il racconto in presa diretta di uomini che, nati durante il ventennio fascista, hanno vissuto l’infanzia nel tempo della seconda guerra mondiale, confinati e reclusi, come le precedenti generazioni, nello stretto perimetro delle loro terre, entro i limiti arcaici di un feudalesimo rurale sopravvissuto...

0,00 €

-15%

IVA incl.

Social

Dettagli

Qualcuno è stato fascista è il racconto in presa diretta di uomini che, nati durante il ventennio fascista, hanno vissuto l’infanzia nel tempo della seconda guerra mondiale, confinati e reclusi, come le precedenti generazioni, nello stretto perimetro delle loro terre, entro i limiti arcaici di un feudalesimo rurale sopravvissuto allo Stato moderno. 

Nel racconto, tratti biografici e comportamenti di protagonisti e comprimari assomigliano, per connotazioni e caratteristiche, a quelli della quasi totalità delle persone che hanno vissuto quell’epoca storica, sicché il libro rappresenta la provincia italiana nella sua interezza, nel nostro caso quella collinare e montana, lontana dagli scalpori delle grandi città: un luogo nel quale le bombe e le mine non potevano avere altri colori se non quelli della morte e della miseria, dell’analfabetismo e della soggezione. 

Nello sfondo di fascismi accettati e negati, il libro ci propone un intero mondo, seguendo nella sua esemplarità – tra saggio e racconto – il cammino drammatico, graffiante, deciso e controcorrente di un uomo che dà voce alla propria memoria, alle verità celate, alla semplicità di un popolo schiacciato tra bene e male, tra ideologie e fatalismo. E in tal modo ricostruisce esemplarmente la storia di un tempo drammatico, alle sorgenti dell’età presente e dei suoi non domati conflitti.

30 altri prodotti della stessa collana: