Collane>Vicus>Il Papato alla conquista della Romagna

Prezzi ridotti! Il Papato alla conquista della Romagna Ingrandisci

Il Papato alla conquista della Romagna

ISBN :9788865414316

Carlo Dal Monte

Il libro racconta le vicende del XV e XVI secolo, quando la Romagna fu corsa da Carlo, predata da Luigi, sforzata da Ferrando e vituperata da’ Svizzeri. Nella veemente descrizione di questo scenario apocalittico, il Machiavelli sintetizza la ruina di Romagna, sconvolta dall’invasione degli eserciti francesi, spagnoli, svizzeri, veneziani, lombardi e...

12,75 €

-15%

15,00 € IVA incl.

Social

Dettagli

Il libro racconta le vicende del XV e XVI secolo, quando la Romagna fu corsa da Carlo, predata da Luigi, sforzata da Ferrando e vituperata da’ Svizzeri. Nella veemente descrizione di questo scenario apocalittico, il Machiavelli sintetizza la ruina di Romagna, sconvolta dall’invasione degli eserciti francesi, spagnoli, svizzeri, veneziani, lombardi e pontifici. Ciò nonostante, l’eroismo di un popolo fiero, caldo, irrequieto e sempre indomabile, contese allo straniero ogni metro della grande bassa, con il sudore freddo e la disperazione di quei che un muro ed una fossa serra. Fatalmente, caddero Imola, Faenza, Forlì, Ravenna e Cesena, per la debolezza militare delle milizie romagnole che aveva le sue radici negli obsoleti concetti dell’arte della guerra, fermamente ancorati a quel mondo feudale e cavalleresco, ormai lontano dalla cosiddetta rivoluzione militare del Rinascimento. I Signori che fieramente erano saliti sugli spalti delle città di Romagna, indossando le vecchie armature dei padri, ignoravano le cinte bastionate, la potenza delle armi da fuoco su affusto o individuali, l’armamento omogeneo dei reggimenti, ossia tutte le innovazioni tecniche che l’Età moderna aveva rapidamente sviluppato, segnando il declino delle antiche prodezze ottenute con le armi bianche. L’ultimo tratto del nostro itinerario termina con la buona terra, fertile e prosperosa annessa nei possedimenti dello Stato pontificio e con il popolo di Romagna costretto a vivere sottomesso al chiuso governo dei Papi, il più arretrato d’Europa. Dentro a questi confini, aveva sentenziato Benvenuto de’ Rambaldi da Imola, tutto è ripieno di grandi e velenosi sterpi.

I clienti che hanno acquistato questo prodotto hanno comprato anche:

30 altri prodotti della stessa collana: